Categorie
1000m Piccole Dolomiti relazioni rock climbing via arrampicata ambiente

Verso il Giardino Incantato

falesia Piccole Dolomiti

1350 m – Sengio Alto, Piccole Dolomiti (VI)

Apritori:

F.Castagna., G.Roncolato 11/10/2009

Descrizione:

Arrampicata molto facile e discontinua, ottima per principianti e per iniziare a posizionare protezioni o come primi passi su terreni di avventura.

Possibilità di interrompere in diversi punti.


Accesso:

da N (più veloce): Arrivare al Passo Pian delle Fugazze e svoltare a sinistra verso il Sacrario Militare. Parcheggiare l’auto nei pressi di Malga Cornetto (link) poi a piedi continuare su strada asfaltata (Strada del Re) per circa 1km quando sulla destra si trova un sentiero che conduce verso la Sella dell’Emmele, al primo tornante continuare dritti per tracce di sentiero, dopo circa 100m si arriva in falesia nei pressi di una pineta.  (15-20 min)

da S (più panoramico): In auto Valdagno, Recoaro Terme, Merendaore e poi parcheggiare al Rifugio Campogrosso (link) o vicino la sbarra dopo la malga omonima. Imboccare il sentiero del Re e passare in rassegna il Baffelan, Primo e Terzo Apostolo e le Giare Bianche. Si scende brevemente dove c’è stata la frana e quindi si percorre il caratteristico “ponte Avis”, ponte tibetano in memoria alla tragedia del 1 settembre 1956.

Si risale verso il sent 175 Torre Emmele ed in breve compaiono le indicazioni per la Palestra “Piccole Dolomiti” (30’÷45′  dal Rifugio Campogrosso)

www.piccoledolomiti.jimdo.com

Esposizione:

S – SE


Relazione salita:

Tiro metri diff:
L1 30 III+
L2 30 IV, III
L3 20 II
L4 45 II
L5 30 III+
L6 45 II
tot 200
200 m, II, III 1p.sso IV, PD+, I, R1

tempo indicativo salita: 2h

N.D.A. utili cordini in kevlar per alcune clessidre e mughi.


Ripetizione del 29/10/2017

compagni: Stefania T. e Cristian F.


Schizzo:

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [2.01 MB]


Discesa:

  • discesa per tracce di sentiero verso W e poi S. In breve si giunge all’attacco (15 min). Da li a ritroso al luogo di partenza ( rif.Campogrosso o Malga Cornetto)

Note:

  • La salita dell’ultimo torrione è facoltativa e dopo presuppone disarrampicare 8m di II (1ch+1 cord.) od esercitarsi con breve doppia.
  • NON calarsi sulla via e non muovere sassi che nei primi 3 tiri potrebbero cadere sulla falesia sottostante.

Cartina:


GPS:


Visualizza mappa ingrandita


Ritieni utile la mia relazione ?

Donazione 1€ per lo sviluppo del sito.

Gallery

Categorie
1000m Piccole Dolomiti relazioni rock climbing via arrampicata ambiente

via Antonella

sojo Sandri Menti

1650 m – guglie del Fumante, Piccole Dolomiti (VI)

Apritori:

Spanevello, Pelizzari, Castagna  24/10/1991

Cenni storici:

Cima dedicata a Bortolo Sandri e Mario Menti, tragicamente scomparsi sulla parete Nord dell’Eiger il 13 giugno 1938. Fino agli anni novanta l’unico itinerario era lo spigolo Boschetti-Ceron.


Descrizione:

Arrampicata su una modesta guglia esposta a N su una corta parete ma che per esposizione, verticalità e qualità della roccia non ha nulla da invidiare ad altre ben più blasonate appresso ai vari passi dolomitici.


Accesso:

da S: In auto Valdagno, Recoaro Terme, Merendaore e poi parcheggiare al Rifugio Campogrosso (link). Imboccare il sentiero

Si risale verso il sent che porta al vajo Scuro (n° 195 ) ed in breve si è nel suggestivo anfiteatro del Rotolon al cospetto da sinistra a destra delle verticali guglie dei soji Sandri Menti, Inferno, Punta Sibele, Dito di Dio, Guglia Negrin e Guglia GEI. (30′ dal Rifugio Campogrosso).


Esposizione:

N


Relazione salita:

tempo indicativo salita: 3h

 


Ripetizione del 27/05/2012

compagni: Gianluca Bulgarelli


Schizzo:

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [1.87 MB]


Discesa:

  • discesa con 3 doppie, la prima da attrezzare su pulpito esposto (abbassarsi a N-E e stare legati) e con la terza che deposita quasi all’attacco (30 min). Da li a ritroso al luogo di partenza ( rif.Campogrosso)

Note:

  • Ottima via iniziatica per chi vuole avvicinarsi all’arrampicata dolomitica, senza però averne la stessa distanza e precarietà delle protezioni

Cartina:

 


GPS:


Visualizza mappa ingrandita


Ritieni utile la mia relazione ?

Donazione 1€ per lo sviluppo del sito.

Gallery