Categorie
0-999m relazioni Rocca Sbarua rock climbing via sportiva

Spigolo Rivero

Rocca Sbarua

Monte Freidur – Pineroto (TO)

Apritori:

Rivero, Ghiglione, de Rege, di Donato, anni ’30


La Rocca Sbarua (Roccia Bianca, Rocho Blanco per i locali) geograficamente appartiene al Monte Freidur e si erge sopra i boschi dominando la pianura pinerolese, di fronte all’imponente Monviso.

E’ conosciuta sin dagli albori dell’alpinismo pinerolese e torinese, infatti grandi alpinisti quali Boccalatte, Gervasutti, Ellena, Mellano, Rossa, Rivero, Motti, Grassi, hanno aperto itinerari in cui la bellezza e la logicità delle vie precede anche la difficoltà.

La roccia è di gneiss granitoide molto solida e rugosa che ben si presta alla pratica della scalata lungo fessure, diedri, placche d’aderenza, muri verticali, tetti. Esistono oltre cento vie attrezzate, dal terzo grado a itinerari non ancora interamente saliti in libera, che potrebbero scomodare il grado otto della scala francese. La lunghezza degli itinerari varia dai venti metri dei monotiri attrezzati per l’arrampicata sportiva, a itinerari di duecento metri di sviluppo dal sapore tipicamente classico.

Alla Sbarua si può arrampicare praticamente tutto l’anno tranne brevi periodi in caso di grosse nevicate.


Accesso:

Uscita


Descrizione:

Difficoltà: 5b (5a obbl.)
Proteggibilità: RS2
Impegno: II
Sviluppo: 145 m
Tiri: 7
Attrezzatura: NDA
Esposizione: E -SE
Tipo di roccia: gneiss granitoide
Periodo consigliato: primavera ed autunno
Tempo salita: circa 3 h
Bellezza: ***
Apritori: Rivero, Ghiglione, de Rege, di Donato, anni ’30
Riferimenti bibliografici:
Cartografia:

Relazione tiri:

  Descrizione

 

Lunghezza Difficoltà
L1 Partenza tecnica, diedro verticale poco protetto, leggero traverso a destra sotto strapiombo; rimontarlo poi salire per diedro a sinistra, sosta a destra comoda. 30 m IV+

P. V-

L2 Partenza su diedro/camino, poi su placca e fessura, saltare sosta sommitale e andare a sinistra in basso. 20 m V
L3 Salire a destra per diedro appoggiato, traversare a sinistra su cengia accennate a con rovescio di mani. Sosta comoda. 25 m IV
L4 Su per fessura, traversare a sinistra appena possibile sotto ad un tetto fino ad arrivare su una sosta su placca inclinata. Saltare la sosta e traversare a destra su strapiombo esposto; superarlo quando diventa facile e raggiungere la comoda sosta. 30m IV
L5
L6 Salire prima per breve diedro, poi su placca tecnica, traversare a destra con passo delicato, superato lo spigolo su per placca sporca e poco protetta. 3 soste vicine. 25 m V p. V+
L7 Uscire per facili rocce. Bel passo finale in diedro per uscire. 15 m III

Relazione di Fiorella Marini


Schizzo:

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [217.10 KB]


Compagni:

rip del 22/04/2014:  Fiorella Marini e Federico Ravarotto


Discesa:

  • Per percorso …
  • doppie sconsigliabili per via dei traversi

GPS:


 

Note:

  • Una classica della Sbarua
  • Salita durante il corso di Roccia AR1 2014 della scuola Angela Montanari sez. CAI di Carpi
  • I licheni ed erbacce obbligano ad un ottimo “ascolto” dei piedi, arrampicata d’altri tempi ma anche per questo meritevole

Bibliografia:

  • A

Ritieni utile la mia relazione ?

Donazione 1€ per lo sviluppo del sito.

Gallery:


Categorie
0-999m Boomerang Brentino relazioni rock climbing val d'Adige via sportiva

Pilastro Bianco

Bastionata del Boomerang

Monte Cimo – Brentino (VR)

Apritori:

S.Campagnola, M.Marchesini, 1995

A Brentino è quasi tutto meglio di questa, ma se avete già fatto le altre facili non vi resta poi molto.


Accesso:

Uscita Affi, direzione Rivoli- Brentino, dopo abitato Tessari sulla strada principale parallela alla A22 si incontra sulla destra il Cristo della Strada, dopo 100m passato un sottopasso subito sulla sx si parcheggia nei pressi di una fabbrica (maps link). Si segue carrareccia verso N a cui si accede dopo una sbarra, fino ad incontrare sulla sx un sentiero CAI con targa S6. Lo si segue per 20-25 min fino ad alzarsi ad un bivio in corrispondenza della via 9 e del sentiero Davide Tomelleri (targa). Ci si sposta a sx di qualche centinaio di metri e si trova la targhetta 4 che indica l’attacco.


Relazione:

Difficoltà: 6a+ (6a obbl + A0)
Proteggibilità: S1
Impegno: II
Sviluppo: 110 m
Tiri: 5
Attrezzatura: NDA,  12 rinvii
Esposizione: E
Tipo di roccia: calcare
Periodo consigliato: primavera ed autunno
Tempo salita: circa 3h
Bellezza: ***
Apritori: S.Campagnola, M.Marchesini, 1995
Riferimenti bibliografici: Arrampicare in Val d’Adige – Monte Cimo
Tra il lago e il fiume, 2007 | Coltri S., Vidali B.,
Monte Baldo Rock | Cristiano Pastorello, Eugenio Cipriani – Vers SUD 2014
Cartografia: Kompass, foglio 102, Lago di Garda – Monte Baldo, scala 1:50.000

Relazione tiri:


Schizzo:

 


Compagni:

rip del 04/10/2010 : Mirko Razzaboni ed Andrea Pellegrini


Discesa:

  • Per percorso non obbligato e segnato si sale in direzione W-SW per bosco fino ad incontrare ampio e comodo sentiero. Lo si percorre per qualche centinaio di metri in direzione S (SX) fino ad incontrare una biforcazione con indicazione S6, che tramite ripido ed esposto sentiero ci riporterà alla base e bivio di partenza (targa 9). Notevoli le formazioni rocciose, tetti e frane che si incontrano sul tragitto.
  • doppie sconsigliabili per via dei traversi e della vegetazione

GPS:


Visualizza mappa ingrandita


Note:


Bibliografia:


Ritieni utile la mia relazione ?

Donazione 1€ per lo sviluppo del sito.

Ti potrebbero anche interessare:

Boomerang 4 4 val d'Adige 44 44

Gallery:

 

Categorie
0-999m Boomerang Brentino val d'Adige via sportiva

Nato Sotto ad un Cavolo

Bastionata del Boomerang

Monte Cimo – Brentino (VR)

Apritori:

Gigi Pinamonte, M.Tommasi, L.Pezzoli 1996

A Brentino è quasi tutto meglio di questa, ma se avete già fatto le altre facili non vi resta poi molto.


Accesso:

Uscita Affi, direzione Rivoli- Brentino, dopo abitato Tessari sulla strada principale parallela alla A22 si incontra sulla destra il Cristo della Strada, dopo 100m passato un sottopasso subito sulla sx si parcheggia nei pressi di una fabbrica (maps link). Si segue carrareccia verso N a cui si accede dopo una sbarra, fino ad incontrare sulla sx un sentiero CAI con targa S6. Lo si segue per 20-25 min fino ad alzarsi ad un bivio in corrispondenza della via 9 e del sentiero Davide Tomelleri (targa). Ci si sposta a dx di qualche centinaio di metri e si trova la targhetta 20 che indica l’attacco.


Relazione:

Difficoltà: 6a+ (5c obbl)
Proteggibilità: S1
Impegno: II
Sviluppo: 125 m
Tiri: 5
Attrezzatura: NDA,  12 rinvii
Esposizione: E
Tipo di roccia: calcare
Periodo consigliato: primavera ed autunno
Tempo salita: circa 3h
Bellezza: ***
Apritori: Gigi Pinamonte, M.Tommasi, L.Pezzoli 1996
Riferimenti bibliografici: Arrampicare in Val d’Adige – Monte Cimo
Tra il lago e il fiume, 2007 | Coltri S., Vidali B.,
Monte Baldo Rock | Cristiano Pastorello, Eugenio Cipriani – Vers SUD 2014
Cartografia: Kompass, foglio 102, Lago di Garda – Monte Baldo, scala 1:50.000

Relazione tiri:


Schizzo:

 


Compagni:

rip del 07/05/2011 : Paolo Dante Gatti & Davide Caiumi + Marco Bulgarelli


Discesa:

  • 3 doppie da 30m dalla fine della via. Se siete con una singola da 60m occhio e fate i nodi !

GPS:


Visualizza mappa ingrandita


Note:

  • Essendo quasi tutta la via in traverso e con 3 doppie finali è richiesta una cordata con un minimo di esperienza alpinistica e con anche i secondi di cordata a proprio agio sull’obbligatorio.
  • Terzo tempo con tappa d’obbligo dalla Gigia, non ve ne pentirete !
  • consigliabile portarsi dietro un piccolo tronchesi per pulire un pò gli accessi e la via
  • Scordata la fotocamera buona a casa nel 2011 con un cellulare non si poteva fare molto meglio.

Bibliografia:


Ritieni utile la mia relazione ?

Donazione 1€ per lo sviluppo del sito.

Ti potrebbero anche interessare:

Boomerang 4 4 val d'Adige 44 44

Gallery:

 

Categorie
0-999m Boomerang Brentino val d'Adige via sportiva

31 Agosto

Bastionata del Boomerang

Monte Cimo – Brentino (VR)

 

Apritori:

Campagnola, Bursi, Tomelleri 22 marzo 1987

Silvio Campagnola in apertura su 31 Agosto

Bella via iniziatica per Brentino, una delle prime aperte, da fare assolutamente!


Accesso:

Uscita Affi, direzione Rivoli- Brentino, dopo abitato di Tessari sulla strada principale parallela alla A22 si incontra sulla destra il Cristo della Strada, dopo 100m passato un sottopasso subito sulla SX si parcheggia nei pressi di una fabbrica (maps link).
Si segue carrareccia verso N a cui si accede passando una sbarra, fino ad incontrare sulla sx un sentiero CAI con targa S6 ed ometti.
Lo si segue per 20-25 min fino ad alzarsi ad un bivio in corrispondenza della via 9 e del sentiero Davide Tomelleri (targa).
Ci si sposta a dx di qualche metro e si trova la targhetta 10 che indica “31 Agosto”.
TOT: 30/40 min


via 31 Agosto [10]

Relazione:

Difficoltà:6b (5c obbl.)
Proteggibilità:S1
Impegno:II
Sviluppo:200 m
Tiri:7
Attrezzatura:NDA,  14 rinvii
Esposizione:E -SE
Tipo di roccia:calcare
Periodo consigliato:primavera ed autunno
Tempo salita:circa 3.5h
Bellezza:****
Apritori:Campagnola, Bursi, Tomelleri 22 marzo 1987
Riferimenti bibliografici:Arrampicare in Val d’Adige – Monte Cimo
Tra il lago e il fiume, 2007 | Coltri S., Vidali B.,
Monte Baldo Rock | Cristiano Pastorello, Eugenio Cipriani – Vers SUD 2014
Cartografia:Kompass, foglio 102, Lago di Garda – Monte Baldo, scala 1:50.000

Schizzo:

Loader Loading…
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Download [527.05 KB]


Relazione tiri:

L1Tiro chiave. Si parte con atletica arrampicata e passo breve di 6b tra il terzo e quarto spit (facilmente A0-abile), poi in modo più facile e con bei traversi ci si alza e sposta a sx sotto al Boomerang. 5c, 4c p.6b| 12 spit
L2Si prosegue per placca e piccoli strapiombini. 5a | 10 spit
L3Bella placca appoggiata sotto al Boomerang e passo breve di 6a “umido” poco prima della S3 che trova posto in una nicchia sotto al tetto.  5a, p.6a | 12 spit
L4Bel traverso tecnico orizzontale per guadagnare la S4 su pianta. La vista della Val d’Adige da questa posizione merita da sola la via. 5c | 6 spit
L5Bella e facile placca. 5a |8 spit
L6Salire per bella e tecnica placca fino ad un cengia sotto un tetto, non fermarsi a fare sosta (cordini) ma proseguire a DX in traverso esposto ma facile fino alla prossima cengia dove si fa S6. 5a, p.5c+ poi 4c |7 spit.
L7In fessura poi placca con bella arrampicata verticale. A metà breve passo di 6a che richiede convinzione. Sosta su terriccio e qualche sasso instabile. Prestare attenzione a chi sta sotto. 5b, 6a | 5 spit

Compagni:

rip del 22/04/2016: Dario Sacchetti, Marco Bulgarelli

rip del 01/05/2010 : Mirko Razzaboni


Discesa:

  • Per percorso non obbligato e segnato si sale in direzione W-SW per bosco fino ad incontrare ampio e comodo sentiero.
    Lo si percorre per qualche centinaio di metri in direzione S (SX) fino ad incontrare una biforcazione con indicazione S6, che tramite ripido ed esposto sentiero ci riporterà alla base e bivio di partenza (targa 9). Notevoli le formazioni rocciose, tetti e frane che si incontrano sul tragitto.
  • Doppie sconsigliabili per via dei traversi e della vegetazione

GPS:


Visualizza mappa ingrandita


Note:

  • Di tutte le vie “storiche” di Brentino questa risulta una delle più abbordabili e raccomandabile per iniziare la scoperta di questo magnifico luogo. I tiri chiave sono il primo e l’ultimo.
  • qualche coglione è solito togliere le piastrine in qualche punto, portarsi dietro qualche piastrina e dado M10 per ripristinare e lasciare nel caso.
  • Terzo tempo con tappa d’obbligo dalla Gigia, non ve ne pentirete !
  • consigliabile portarsi dietro un piccolo tronchesi per pulire un po’ gli accessi e la via, inspiegabilmente caduta nell’oblio in favore di altre dal modesto avvicinamento ma attaccate all’autostrada e che non reggono il paragone come roccia ed estetica di linea.

Ritieni utile la relazione?

Dona per lo sviluppo del sito e permettermi di togliere la pubblicità.
Grazie.

1€5€10€


Ti potrebbero anche interessare:

Boomerang 4 4 val d'Adige 44 44

Gallery: