Categorie
Alpi Centrali ice climbing relazioni val Masino val di Mello water ice climbing

Romilla

cascata Romilla

di Val di Mello (So) – 1300m

 

Il freddo invita ed in valle pare esserci solo noi e qualche rapace, questo giorno.
Magnifica cascata in ambiente alpino di primo ordine.
La cascata sarà la più bella della stagione ed una delle migliori nella mia modesta esperienza.
Anche se non ci sono passaggi eccessivamente duri, lo sviluppo, i 7 tiri di corda, le soste da attrezzare non sempre sul solido e la discesa lunga e da cercare, ne fanno una cascata con la C maiuscola e da non prendere sottogamba.
Durante la nostra ripetizione ghiaccio in parte duro e spaccoso per via del brusco abbassamento termico. In più punti staccata e fessurata. La candela del chiave richiede determinazione per protezioni un pò aleatorie e qualità e quantità del ghiaccio.


Apritori:

 


Accesso:

P nei pressi dell’impianto del Col Rodella, da li la cascata è già ben visibile in direzione S, SE a soli 500m. Il quarto tiro appare interrotto ma solo perchè il flusso è nascosto alla vista.

Passare la pista da fondo e poi salire nel bosco su tracce che in 15 min portano alla base della cascata. Attaccare a sx sulla verticale della sosta e fuori da crolli di frange della goulotte, oppure a dx più facile ma più esposto.


Quota / Probabilità formazione:

1300m / Media probabilità di formazione ***


Relazione salita:

tiromdifficoltàdescrizione
L145WI 2+sosta a dx su roccia da attrezzare
L235WI 3+sosta da attrezzare su ghiaccio
L345WI 4+tiro chiave su 5m di candela tecnica e cariata, sosta da attrezzare su ghiaccio
L455WI 3sosta a dx da attrezzare su roccia
L545WI 3+sosta a dx da attrezzare su ghiaccio
L645WI 3sosta a dx da attrezzare su ghiaccio
L730WI 4traverso delicato a sx e poi dritto, sosta su albero.
sviluppo300
gradazioneWI 4+, IV

Data salita:

20/03/2013 con Paolo Dante Gatti (Christian Farioli e Gianluca Bulgarelli altra cordata)


Schizzo:

 


Discesa

Esistono 3 possibilità:

  1. calata in doppie da attrezzare (non attuata)
  2. si sale poi a dx si prendono tracce che fanno perdere quota in un canalone ripido (non verificata e sconsigliabile se non sicuri della traccia)
  3. soluzione classica, coma da guida di Sertori, si sale per 50m poi si prendono tracce a sx che portano ad una passaggio “segreto”. Questa è una cengia esposta lunga 20m delimitata a dx da una pala granitica verticale ed a sx dal vuoto (tenere i ramponi). Passata questa si arriva ad una massicciata di sassi che indica in modo chiaro il sentiero del Temola. Si scende tenendo la dx, occhio che un primo invitante pendio a sx che è un trampolino di lancio.

GPS:


Visualizza mappa ingrandita


Note:

  • Una perla da non lasciarsi sfuggire

Bibliografia:


Ritieni utile la mia relazione ?

Donazione 1€ per lo sviluppo del sito.

Ti potrebbero anche interessare:

water ice climbing 13 13

Gallery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *