Categorie
2000m Dolomiti Gruppo montuoso ice climbing relazioni water ice climbing

cascata Madre

cascata di ghiaccio Madre al Valorz

Val di Rabbi (TN) – 1450m

Spettacolare anfiteatro glaciale le Cascate di Valorz, uno tra i primi luoghi in Italia dove si è sviluppata l’arrampicata sulle cascate di ghiaccio.
Sette cascate, normalmente accessibili dai primi di dicembre fino alla metà di marzo, con lunghezze tra 100 e 250 metri e inclinazioni dai 60° ai 90°, formano una delle aree di arrampicata su ghiaccio a bassa quota più interessanti delle Alpi.
La varietà degli itinerari e delle difficoltà unite alla comodità d’accesso lungo una traccia quasi sempre battuta, sono i fattori per cui sono diventate delle classiche.
Le temperature della Valle di Valorz, a quota circa 1.500 m, sono particolarmente basse in inverno a causa della generale esposizione a nord e dei frequenti fenomeni di inversione termica per cui l’aria molto fredda che scende dalle montagne ristagna nel fondovalle.
E’ anche per questo motivo che qui si possono programmare le attività di arrampicata su ghiaccio con una alta probabilità di trovare le cascate in buone condizioni.
Particolare attenzione deve essere sempre posta al pericolo di valanghe che caratterizza specialmente il versante sud-est (sinistra orografica) del bacino della Valle di Valorz per cui è richiesta un’accurata capacità di valutazione in occasione di nevicate recenti, vento in quota o inversione termica.
Le cascate poste sulla destra orografica del circo di Valorz: Grand Hotel e Cascata Madre, sono meno esposte al pericolo di valanghe per la presenza a monte di alcune conche; mentre la Cascata del Sentiero è di gran lunga la più pericolosa per le valanghe in quanto si trova in fondo ad un ripido canalone spesso interessato da accumuli da vento che, nelle giornate di sole, si scaldano in fretta e diventano rapidamente instabili.
Se ne sconsiglia pertanto la ripetizione in presenza di qualsiasi quantità di neve.

fonte Mas de la Bolp

Per imponenza di materia prima la Madre è quella che, nella conca del Valorz, probabilmente si forma prima e se và dopo.


Apritori:

sconosciuti


Accesso:

Si P al paese di San Bernardo in Val di Rabbi (P link)


Avvicinamento:

Dal P a 1100 m circa si percorre la strada che porta ai Masi di Valorz 1375 m ove tutto il circo è ben visibile. Si sale per 30/45 min circa fino alla base evidente delle varie cascate.
Tot: circa 45/60 minuti se la traccia è battuta.


Quota attacco:

1500m


Probabilità formazione:

Alta probabilità ( **** Cappellari)


Foto tracciato:


Relazione salita:


Difficoltà:

WI 3+


Impegno:

II


Tempo salita / discesa:

4h 30′ / 1h 30′


Data salita:

24/01/2015 con Paolo Dante Gatti e Gianluca Bulgarelli


Discesa:

  • salire alcuni metri quindi traversare decisamente a dx (faccia a monte) fino ad incontrare una debole traccia di sentiero che conduce sul sentiero principale che riporta alla base.
    Attenzione in caso di forte innevamento è soggetto a slavine e con poca neve lastre di ghiaccio. Non togliere i ramponi!
  • 4 doppie dalle soste attrezzate. La prima subito a dx dove si esce, poi 2 su fix sulla parte DX della cascata e l’ultima su tronco ghiacciato (vedi foto sotto).

GPS:


Visualizza mappa ingrandita


Note:

  • La più massiccia e di solito formata del Valorz
  • Possibili più linee di salita parallele, tutte tra il WI 3 e WI 4

Bibliografia:


Meteo:


Meteo Rabbi

Ritieni utile la relazione?

Dona per lo sviluppo del sito e permettermi di togliere la pubblicità.
Grazie.

1€5€10€

Ti potrebbero anche interessare:

water ice climbing 13

Video:

Gallery:

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *